Casco bici da corsa

Casco bici da corsaUscire con una bici da corsa è una passione che accomuna non solo gli atleti professionisti, ma anche gli appassionati che, ogni volta si presenta l’occasione, si dilettano con questo sport. Uno dei requisiti fondamentali quando si va in bici è quello di poter fare affidamento su un buon casco che, oltre ad essere sicuro, sia anche comodo e leggero. I caschi per bici da corsa migliori sono quelli dalla forma affusolata che assicura l’aerodinamicità e limita l’attrito con l’aria. Solitamente la loro calotta esterna viene realizzata in policarbonato, vetroresina o in fibra di carbonio.

Anziché perdere tempo in ricerche poco fruttuose, in questa guida scoprirai i migliori modelli in modo da scegliere il casco più adatto alle tue esigenze.

Quale casco per bici da corsa è la migliore per prezzo e opinioni?

Salice Ghibli – un casco di altissima qualità

Si tratta di uno dei migliori caschi per bici da corsa in assoluto. È un modello curato nei minimi dettagli in modo da essere quanto più possibile aerodinamico e di facile utilizzo, grazie all’applicazione di ben 23 feritoie di areazione. È grazie a quest’ultime che è possibile avere una comoda traspirazione. Salice Ghibli è stato creato utilizzando materiali di prima qualità e con calotta in-mould, realizzata attraverso l’unione della calotta esterna in policarbonato e quella interna in EPS. Il caso è dotato inoltre della retina interna contro gli insetti, facilmente estraibile e lavabile. Salice Ghibli è provvisto di luce con tre modalità, fissa e due modalità di intermittenza che permette di pedalare sempre in sicurezza anche in condizioni di scarsa visibilità. Salice Ghibli è disponibile nelle colorazioni bianco e nero e arancione e nero, più visibile quando si è in strada rispetto alla prima.

Pro

• Facile da regolare.

• Assorbe benissimo gli urti.

• Traspirazione perfetta.

Contro

• Nessuno.

 

Rudy Project Windmax – completamente accessoriato

Funzionale anche per la mountain bike, questo casco per bici da corsa è dotato dell’innovativo sistema RSR8 Retention System che permette di regolare la calzata attraverso ghiera con chiusura micrometrica. Un’operazione che può essere eseguita con estrema facilità utilizzando una sola mano. La calotta esterna è realizzata con policarbonato, mentre quella interna in poliestere espanso EPS. Per incrementare ancor di più la sicurezza del casco, è stato inserito un tessuto leggero che blocca la calotta esterna al corpo interno in EPS. Davvero tanti i colori disponibili, dal tradizionale nero con ai più visibili colori fluo come il giallo e il verde.

Pro

• Facilmente regolabile grazie al RSR8 Retention System.

• Vasta gamma di colori.

• Incluse anche due visiere.

Contro

• Non ha una luce.

 

AWESpeed – leggero e versatile

AWE AWESpeed Sostituzione di Crash Gratis 5 Anni * nello Stampo di Ciclismo su Strada Uomini Adulti...
  • CASCO taglia: 55-58cm. Un sistema di presa di testa di regolazione Unisize nella parte...
  • VENTILAZIONE: Là sono un incredibile 32 prese d'aria per massimo raffreddamento (tra cui 8...
  • MATERIALE: La sua costruzione In-Mould fusibili in policarbonato Shell con The caschi...
  • LEGGERO: Incredibile materiale leggero = 266g rendendo questo difficilmente percettibile mentre...
  • APPROVAZIONE di prova: Il casco è testato ed è conforme agli standard CE EN...

Si tratta del casco per bici da corsa ideale per coloro che desiderano ottimizzare gli aspetti dell’aerodinamica. La zona posteriore di questo modello presenta dei profili indirizzati verso l’altro che facilitano la fuoriuscita dell’aria. È possibile controllare fino a 32 prese per l’areazione. AWESpeed è stato realizzato attraverso la combinazione tra uno strato esterno in policarbonato e un rivestimento interno in EPS. Una combinazione vincente che garantisce resistenza e leggerezza. Il casco presenta un design accattivante grazie al mix di di bianco e di rosso.

Pro

• Ottima aerodinamica.

• Estremamente leggero.

• Forma originale e funzionale.

Contro

• Non ha la visiera applicabile.

 

Uvex I-Vo CC – visibile e di facile regolazione

Uvex I-Vo CC, Casco per Bicicletta, Unisex, 4104231615, Green-Black Mat, 52-57 cm
  • Fodera integrata.
  • IAS misura regolabile per una maggiore adattabilità.
  • Uvex Monomatic, confortevole cinturino di chiusura per il mento.
  • Tecnologia Fast-Adapting-System, cinghia regolabile.
  • Tecnologia in-mould.

Questo casco per bici da corsa è stato studiato e realizzato con un occhio di riguardo non solo alla sicurezza ma anche alla stabilità. Presenta 24 feritoie che consentono un’ottima capacità di areazione, a discapito un poco della solidità della struttura. Uvex I-Vo CC è dotato di un comodissimo sistema a pulsante per la regolazione della mentoniera, con la possibilità di avere un’ulteriore stabilità con le fasce laterali allacciate al cinturino principale. Questo prodotto è provvisto di una visiera parasole removibile e di ghiera per la regolazione della calzata. La calotta esterna è in policarbonato, mentre quella interna è in EPS. Davvero ampia la disponibilità di colori, verde acqua, lime, rosso e rosa, oltre alla classica combinazione di bianco e di nero. Sulla parte posteriore dell’Uvex I-Vo CC c’è lo spazio per il triangolo led, utile quando la visibilità è ridotta.

Pro

• Ottima qualità dei materiali.
• Imbottitura per la testa morbida.

Contro

• Fasce laterali di regolazione difficile.

 

Rudy Project Rush – ottimo rapporto qualità prezzo

Rudy Project Rush Casco, Blue/Lime Fluo Shiny, S
  • Modello 2016
  • Fastex System (sgancio rapido)
  • Free pad (intercambiabili)
  • Comfort Head anello (sostituibile)
  • Leggero, visor sostituibile, fissaggio con sistema Quick Snap

Questo casco da bici da corsa firmato Rudy Project è caratterizzato da 21 feritoie che consentono un fluido passaggio di aria dalla parte frontale fino a quella posteriore. La calotta esterna, realizzata in policarbonato, è sottile, mentre quella interna realizzata in poliestere espanso possiede uno spessore maggiore. All’interno del casco, è possibile collocare un ulteriore sistema di protezione MIPS che assicura una aderenza migliore alla testa. In dotazione ci sono una serie di accessori extra molto utili come gli adesivi catarifrangenti e una visiera, che protegge dai riflessi del sole e dagli agenti atmosferici. Oltre al classico bianco e nero, Rudy Project Rush è disponibile anche in azzurro e giallo che aumenta la vistosità.

Pro

• Tanti accessori.

• Estremamente comodo.

Contro

• Non per professionisti.

 

Com’è strutturato il casco per bici da corsa

Prima di acquistare un casco per bici da corsa è molto importare sapere com’è fatto. Tra i suoi componenti ci sono:

La calotta esterna: si tratta della parte più visibile del casco. Di solito è realizzata in policarbonato e viene rivestita con uno strato lucido in modo da resistere meglio all’azione degli agenti atmosferici.

La calotta interna: prodotta in poliuretano espanso o schiumato, questa viene saldata direttamente alla calotta esterna. La calotta interna serve ad assorbire l’energia cinetica in caso di urti.

Il sistema di fissaggio posteriore: molto spesso è costituito da una rotella che permette di avvicinare o allontanare due segmenti graduati, facendo aderire il casco alla testa.

I cinturini: sono quelli che consentono il fissaggio del casco alla testa.

Come scegliere un casco per bici da corsa

Quando si sta acquistando un caso per bici da corsa, uno dei primi fattori da tenere in considerazione è quello legato alla sicurezza. Bisogna quindi assicurarsi che sia presente il corretto standard europeo di sicurezza, ovvero l’EN 1078: 1997 e l’EN 1080: 1997. Ogni casco presente in commercio dovrebbe avere uno di questi standard, riportato con l’etichetta CE all’intero del casco. Quando non c’è significa che il prodotto non è stato testato o non ha superato i test sulla sicurezza.

Un altro elemento da prendere in considerazione è il cinturino. Rispetto a qualche anno fa, quasi tutti i caschi sono dotati di un sistema di fissaggio sulla testa standard in modo da regolare facilmente i cinturini per ottimizzare la vestibilità del casco. Lo scopo di questo sistema è garantire il fissaggio con una sola mano mentre si è in movimento.

Altrettanto importante è l’imbottitura del caso che solitamente viene fissato alla calotta interna grazie ad alcune strisce in velcro. I migliori modelli sono dotati di imbottitura rimuovibile che può essere quindi lavata in modo da eliminare cattivi odori e preservare un certo igiene.

Quando si parla di casco per bici da corsa non si può dimenticare poi la capacità di ventilazione. Spesso si è portati a pensare (erroneamente) che una maggiore o minore ventilazione dipenda dal numero di bocchette presenti sulla calotta. Questo non è sbagliato, ma ci sono anche altri elementi importanti da considerare. La corretta ventilazione del casco può essere garantita anche da una serie di canali interni nel polistirene: canali che servono a dirigere il flusso dell’aria sopra la testa in modo da dissipare il calore in eccesso.

Prima di comprare un casco, si consiglia sempre di provarlo per capire se è adatto alla testa. Un casco di una misura sbagliata rischia di essere troppo stretto o troppo largo, quindi scomodo o poco stabile. Per sapere le misure ideali, basta indossarlo e fissare i cinturini. Scuotendo la testa, il casco deve rimanere fisso nella sua posizione.

Bisogna tenere sempre in considerazione il peso. più il costo del prodotto che si ha davanti è alto, minore è il suo peso. I modelli di alta qualità sono realizzati in fibra di carbonio anziché con il classico policarbonato.

Quali sono le migliori marche?

In commercio è possibile trovare un’ampissima varietà di marche diverse che propongono modelli di ogni fascia di prezzo. Tuttavia per essere sicuri di aver speso bene i propri soldi, è sempre preferibile su marchi rinomati del settore che utilizzano nei loro prodotti materiali di prima qualità, leggeri e performanti. Il rischio nell’optare per marche meno famose è di trovarsi con un casco per bici da corsa pesante e poco ventilato. Tra le migliori marche di caschi per bici da corsa ci sono:

AWE: si tratta di una marca i cui prodotti sono in grado di offrire un ottimo rapporto qualità prezzo.

Salice: una delle le migliori aziende a livello mondiale nella produzione di caschi per bici da corsa.

Scott: questo marchio americano è diventato con il tempo uno dei primi produttori nel settore del ciclismo.

MET: questa azienda italiana propone alla clientela caschi da ciclismo su strada e mountain bike di indubbio valore, leggerissimi e innovativi.

Conclusione

I caschi per bici da corsa si distinguono dagli altri tipi per via del loro profilo affusolato e della loro leggerezza. Sono modelli che tra le altre cose presentano molto spesso delle prese d’aria sulla calotta esterna del casco. Per questo motivo oltre ad essere estremamente sicuri, sono anche molto aerodinamici. Visto e considerato che devono proteggere il cranio in caso di urto, quando si decide di acquistare un casco per bici da corsa è molto importante valutare determinati fattori, il primo dei quali è la certificazione del prodotto che si ha davanti in base alle normative europee vigenti. Soltanto questa può garantire la qualità del casco.

Chiudi il menu